Il primo verdetto finale della stagione di A Federale è arrivato e la notizia che porta non è bella per il baseball del nostro territorio. La Ciemme Oltretorrente difatti non è riuscita a sovvertire il fattore campo ed è uscita sconfitta da entrambe le sfide giocate in terra di Romagna. Nella gara pomeridiana Godo si è imposta per 7-4 mentre sotto le luci artificiali Eduard Pirvu, non supportato dall’attacco, non è riuscito ad evitare la sconfitta per 6-0. La Ciemme saluta così la A Federale, o questo almeno sul campo, restando in attesa delle novità riguardanti la ristrutturazione dei campionati che sono in discussione in federazione.

Queste due gare sono state un po’ lo specchio di tutta la stagione per Negrini & co. Rammarico per le occasioni sprecate ed attacco troppo incostante ed inconsistente nei momenti decisivi.

Il rammarico è vivo per quanto visto nella prima partita, quella che in teoria avrebbe dovuto essere anche la più difficile da affrontare. Partita subito in vantaggio di 2 punti nel primo inning la Ciemme si è fatta superare ma nel quinto e nel sesto aveva dimostrato di essere in grado di rientrare grazie alle battute pesanti di Ferrari e Coffrini. Ma proprio al quinto dopo il punto segnato e con due uomini in base senza out l’attacco non è più stato in grado di toccare i lanci di Galeotti, pitcher avversario. Per non parlare del sesto e del settimo dopo due doppi giochi hanno tagliato le gambe alla possibilità di segnare altri punti. In tutto sono state colpite 12 valide, segnando solo 4 punti e lasciando ben 10 i lanciatori sulle basi; grazie anche alla prestazione non disprezzabile sul monte di Montes e Fava con un pizzico di fortuna o di ‘clutchness’ in più il risultato poteva essere ben diverso.

Di tutt’altro tenore invece è stata la seconda gara dove Godo ha vinto molto più agevolmente, anche se il risultato iniziale di 2-0 dopo il primo inning si è trascinato sino al settimo. Ma se l’attacco in tutta la partita riesce a produrre solo 3 singoli (Lori al primo, Cannata al quarto e Ferrari all’ottavo) ed 11K, la pur buona prestazione di Pirvu con i suoi 9 strikeouts prodotti in 7 innings lanciati non poteva di certo bastare.

Arrivederci serie A quindi, augurando ed augurandoci che si tratti soltanto di un breve saluto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome