La dirigenza del Parmaclima ha scelto la continuità. Come anticipato anche dalla nostra testata nei giorni scorsi e ormai a conoscenza di gran parte degli addetti ai lavori, sarà Gianguido Poma a prendere il posto lasciato libero da Gilberto Gerali, nominato commissario tecnico della nazionale azzurra. Una decisione ponderata a lungo dalla società, che in tempi diversi aveva sondato anche altre strade, prima tra tutte quella che conduceva ad un suggestivo ritorno di Claudio Corradi, che però ha declinato la proposta. La scelta di Poma è un segnale di continuità con il recente passato, essendo stato l’ex interbase di Parma e Bologna, sia direttore tecnico che bench coach prima di Munoz e poi di Gerali. Con lui il Parmaclima può proseguire nel progetto tecnico avviato, che ha come punto cardine lo sviluppo dei giovani. Proprio a questo hanno pensato i dirigenti del Parmaclima che hanno preso la decisione di nominarlo alla guida della prima squadra. Ottimo istruttore, perfetto conoscitore dei fondamentali, Gianguido ha fatto della crescita dei giovani il tratto fondamentale della sua carriera da allenatore, iniziata nel Collecchio, proseguita a Sala Baganza e poi allo Junior Parma, quando la società di vi Parigi curava la squadra di IBL 2 per il Parma baseball, ma soprattutto caratterizzata da una lunga esperienza alla guida della nazionale Juniores con la quale ha conquistato tre titoli europei. Proprio l’ottimo lavoro svolto alla guida della selezione azzurra under 18, prima di essere inspiegabilmente sostituito dal nuovo consiglio federale, hanno convinto la dirigenza del Parmaclima a puntare su di lui che, tra l’altro, quando erano iniziate le consultazioni con lo staff tecnico, era stato il primo a dare la disponibilità ad accettare un eventuale incarico.

Il nuovo tecnico è già al lavoro per allestire un roster in grado di competere ad alto livello nella IBL 2018: “Sono orgoglioso del lavoro fatto fino ad oggi – sono le sue prime parole- e sono felice di far parte di questo progetto. Ogni anno abbiamo compiuto un passo per il rafforzamento della squadra, di pari passo con il rafforzamento della società”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome