Dopo le tre sconfitte consecutive subite da Rimini e San Marino, ecco due vittorie che riportano il sorriso e, soprattutto, il Parmaclima al terzo posto solitario in classifica. Grazie anche, va detto, all’aiuto di Fortitudo Bologna, implacabile sul San Marino e Nettuno Baseball City, che ha sorprendentemente sconfitto i più quotati concittadini nel secondo incontro della serie.

Parma ha faticato, forse oltremisura, venerdì sera al “Cavalli”. O meglio, ha sbagliato un inning, quando, dopo l’uscita di Casanova, autore ancora una volta di una prova molto positiva, è salito sul monte un Escalona decisamente non al massimo della forma. Un rilievo particolarmente negativo che ha permesso ai padovani di rimontare temporaneamente. All’ottavo ci ha pensato Morejon, già protagonista al primo con un singolo da due punti, a mettere al sicuro la vittoria con un doppio al centro e altri due punti battuti a casa. Peccato che nel tentativo di raggiungere la terza si sia infortunato al ginocchio e, anche se ancora non è possibile fare previsioni sui tempi di recupero, sicuramente Parma sarà costretto a rinunciare al suo apporto per diverse settimane. La speranza è di poterlo rivedere in campo nelle sfide di post season.

Gara-2 non è stata una formalità, nonostante la larga vittoria: fino al terzo il risultato era inchiodato sullo 0-0 e nel quarto attacco ducale c’erano già due out, prima che arrivassero i doppi di Sambucci e Deotto e i singoli di Koutsoyanopoulos, Zileri e Paolini per un totale di quattro punti. Al cambio campo però Perdomo e Hidalgo toccavano duro Garcia e Padova poteva dimezzare lo svantaggio. Un singolo di Sambucci e un errore difensivo del Padova valevano i punti del 6-2 al quinto, prima che iniziasse la girandola dei cambi, sul monte e in difesa. Riccardo Flisi entrava al sesto per Desimoni e dimostrava a tutti che per un posto da titolare è pronto a giocarsela alla pari con tutti: due su due con un gran triplo al suo primo turno. La sfida non aveva più storia davvero e Parma poteva andare sotto la doccia con il sorriso e una larga vittoria per 10-3 che allontanava i timori dello scorso fine settimana. Ora la sosta per permettere alla nazionale di partecipare alla settimana di Haarlem, poi gli ultimi tre week-end di regular season. Il Parmaclima ha sulla carta il calendario migliore: Bologna, poi Padule e Nettuno baseball city. Ma attenzione a non pensare di avercela fatta, perché sarebbe l’errore più grave.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome