La neopromossa del confermatissimo Daniele Saccò, che ha vinto il campionato di serie B nella stagione di esordio, si è ampiamente rinforzata per non recitare un ruolo di semplice comparsa nella categoria superiore. A scorrere i nomi dei nuovi arrivi, si può star certi che i gialloblù daranno filo da torcere a tutte le avversarie del proprio girone e, chi lo sa, magari potranno anche lottare per una posizione di vertice.  Dal Parmaclima arriva il cavallo di ritorno Stefano Censi, il lanciatore che ha già vestito con successo la casacca gialloblù nel 2017, prima di spiccare il balzo verso l’allora IBL e di fermarsi però, purtroppo a causa di un brutto infortunio che nella passata stagione gli ha impedito di portare il suo contributo alla causa. Per permettergli di tornare ad essere il giocatore sul quale si erano posati gli occhi anche di diverse “big” del massimo campionato, la dirigenza del 1949 Parma baseball ha deciso di dargli la possibilità di ripartire dalla serie A2. Comporrà il pitching staff dell’Oltre insieme ad un altro nuovo arrivo, il venezuelano di passaporto olandese Nemerson Angel Xavier, che ha disputato alcune stagioni tra le fila delle squadre di Rookie League dominicana dell’organizzazione dei New York Mets. Dal Collecchio arriva a portare una buona dose di esperienza dietro il piatto di casa base il catcher Andrea Gandolfi, mentre dallo Junior arrivano potenza e gioventù con Alexander Viloria, il prospetto sul quale la società fa grande affidamento in ottica futura. L’ex Junior è osservato speciale anche dai vertici della Franchigia, il Parma baseball. Ma il vero pezzo da 90 del roster allestito dal direttore sportivo Renaud è costituito da Henriquez Zaino, battitore fastidiosissimo, proveniente dal Piacenza, destinato a diventare il regista del diamante dalla sua posizione di interbase.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome