Pronti-via ed è stato subito derby. Di meglio di si poteva davvero chiedere per questo campionato di serie A2 cominciato proprio questo fine settimana con un calendario che ha subito previsto di mettere faccia a faccia due squadre vicine di casa, tanto vicine che i due campi da gioco distano meno di 7 km l’uno dall’altro.

Negli ultimi anni Collecchio e Sala ci avevano regalato i fantastici duelli sul monte Yepez-Cuesta, ma quest’anno per le nuove regole della federazione purtroppo non è stato possibile riproporre il loro scontro. Quello che è andato di scena comunque è stato un derby che ha visto due squadre con ancora diversi punti da sistemare ma con margini di crescita notevoli.

Collecchio a prima vista ha vinto agevolmente entrambi gli incontri; 9-7 il pomeriggio (ma era avanti 9-3 prima dell’ultimo attacco ospite), 7-1 la sera. Ma in realtà le vittorie non sono state così scontate. Nella gara pomeridiana Sala Baganza si era addirittura portata in vantaggio al terzo inning prima che qualche errore di troppo della difesa consentisse ai padroni di casa di riprendersi immediatamente e di prendere poi il largo nel giro di un amen. Ci aveva poi provato Manuel Piazza (ottimo inizio di stagione il suo) con un triplo al settimo a riportare sotto i suoi ma altri imperdonabili errori difensivi hanno consegnato nuovamente il vantaggio ampio a Collecchio. Il disperato tentativo finale di riaggancio ha consegnato agli archivi una gara con tante valide (22) e con dei monti di lancio non particolarmente efficaci, fatto salvo il buon esordio di Santana.

In serata ci si aspettava una musica diversa, con un matchup sul monte che vedeva, almeno sulla carta, nettamente favorito l’esordiente Alejandro Rodriguez contro Marco Tortini. All’inizio sembrava essere tutto confermato con l’ex prospetto dei Red Sox a macinare K con le sue palle veloci e con un Tortini in grossa difficoltà nel trovare la zona dello strike, concedendo anche un fuoricampo da 2 punti a Maicol Lori. Dal quarto inning però una flessione piuttosto evidente del mancino di casa e le buone mazze di Sala, soprattutto con Graiani e i due Piazza, hanno reso la partita un po’ più equilibrata ed interessante. Nessuno dei due partenti alla fine è arrivato al sesto inning, con Belicchi ed Orta entrati nel cuore della partita a comandare l’azione sul monte di lancio. Ma mentre il secondo è bene entrato in partita ben coadiuvato dalla difesa, il ragazzone numero 49 di Sala ha mostrato qualche problema di controllo di troppo soprattutto all’inizio, che ha permesso a Collecchio di allungare sul 5-1 prima e sul 7-1 poi al settimo dopo il triplo di Mantovani. Risultato in ghiaccio e prime 2 vittorie quindi per i padroni di casa.

C’era molta curiosità per l’esordio di Alejandro Rodriguez. Il 23enne venezuelano di passaporto spagnolo ha mostrato buoni numeri e soprattutto una buona velocità. Gli manca ancora un po’ di condizione ed attualmente non sembra avere ancora nelle braccia un gran numero di lanci, tanto che il calo avuto dopo le prime 3 riprese ha consigliato al duo Saccardi/Orta di non sovraccaricarlo fin da subito e di toglierlo alla fine del quinto. Per il resto buone cose viste anche dall’altro partente Santana e dal lineup, con tutti i giocatori che hanno ottenuto valide o battuto a casa almeno un punto.

Per Sala Baganza aldilà delle due sconfitte si sono viste molte cose positive, soprattutto dal lineup capace di battere con buona regolarità valide anche pesanti. Graiani ha giocato due partite eccellenti al piatto e con lui Alessandro e Manuel Piazza senza dimenticare Diego Guadagnino nel pomeriggio. La gara della sera ha poi visto un impianto difensivo decisamente migliore rispetto a quello che nel pomeriggio ha commesso i 5 errori hanno di fatto affossato qualsiasi tentativo di rimonta. Anche il monte di lancio ha ampi margini di miglioramento; Zambelli non ha sfigurato nel pomeriggio e Tortini nella gara serale ha avuto qualche problemino di troppo nel controllo dei suoi lanci che spesso gli scappavano sull’esterno del piatto.

Per Collecchio prossimo appuntamento sabato prossimo a Modena mentre Sala esordirà sul campo amico domenica 14 aprile contro Macerata

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome