Il Parmaclima si riscatta immediatamente e supera nettamente per 21-3 in cinque riprese i francesi del Rouen Huskies, dilagando a livello offensivo, trascinato da Vinales, autore di due fuoricampo, uno da due e un grande slam da quattro punti, Koutsoyanopoulos autore anche lui di due fuoricampo, uno da tre e uno da un punto e Sebastiano Poma, a 4 su 4. Buona prova di Ozanich sul monte contro la sua ex squadra, soddisfazioni per tutti, anche per il giovanissimo Kevin Alfieri, classe 2000, terzo ricevitore della squadra, che ha fatto il suo esordio in Europa. Domani alle 11,00 sempre a Castenaso l’ultima partita del girone contro i tedeschi del Bonn Capitals: una vittoria garantirebbe l’accesso alla semifinale di venerdì, una sconfitta costringerebbe ad attendere il risultato della sfida tra Neptunus e Rouen. Con una vittoria olandese, Parma, Rouen e Bonn sarebbero seconde a pari e scegliere la seconda semifinalista sarebbe necessario ricorrere ai calcoli del Team Quality Balance, per i quali, al momento, Parma è in vantaggio.

LA CRONACA

Il Parma Clima si presenta in campo con una formazione molto simile a quella battuta ieri dal Neptunus. L’unica variazione è l’inserimento di Mattia Mercuri in terza base in sostituzione di Luca Scalera. Come previsto il lanciatore partente è Owen Ozanich, schierato contro i compagni con i quali ha vinto il titolo transalpino nella passata stagione.

Keino Perez, storico lanciatore della nazionale francese ed attuale guida tecnica del Rouen, affida la prima palla del match al ventiduenne mancino Esteban Prioul, talento emergente del baseball d’oltralpe.

La vittoria mattutina del Rotterdam sui tedeschi del Bonn (un 14 a 4 molto più combattuto di quanto possa dire il risultato) mette il Parma Clima davanti all’obbligo di vincere la gara per non dover abbandonare il sogno delle semifinali dopo due soli match.

I ducali passano in vantaggio al primo inning sfruttando le gambe di Sebastiano Poma e l’astuzia di Koutsoyanopulos. Con due eliminati l’esterno centro batte la difesa degli Huskies arrivando salvo in prima: Koutsoyanopulos legge perfettamente la situazione e ne approfitta per raggiungere casa base sfruttando la disattenzione degli avversari che si attardano a protestare con gli arbitri con la palla ancora “viva”.

Per tre inning la partita vive nel segno dei lanciatori con Prioul che ottiene sette eliminazioni consecutive mentre Ozanich miete strikeout in serie.

La gara si decide al quarto. L’attacco del Parma Clima prende le misure a Prioul che crolla verticalmente. Davanti a lui e al rilievo Moulin passano ben ventidue battitori che mettono in fila tredici valide e sedici punti in un inning raramente visto in precedenza. Sebastiano Poma realizza tre valide nella stessa ripresa mentre Vinales mette a segno due fuoricampo, i primi della sua esperienza italiana.

Non c’è più partita. I tecnici mettono in campo tutti i giocatori a disposizione e il match si trascina fino all’applicazione della “mercy rule” al termine del quinto inning.

Il Parma Clima tornerà sul diamante di Castenaso domani alle 11 per affrontare i tedeschi del Bonn con l’obiettivo di ottenere il visto per le semifinali di venerdì.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome