Dopo aver subito in Gara-1 una brutta sconfitta al termine di una prova incolore nello scontro diretto con il Nettuno baseball City, il Parmaclima si è ampiamente riscattato superando i tirrenici in Gara-2 per 8-7, con una prestazione di carattere che, nonostante le difficoltà negli inning finali, ha permesso di agguantare il successo decisivo per la matematica qualificazione ai play-off. Nei giorni successivi, prima del week-end di riposo, la squadra allenata da Gianguido Poma, ha festeggiato l’ingresso alla post season con un’amichevole di lusso contro la nazionale azzurra, nella quale militavano diversi portabandiera del parmaclima, tra cui l’esordiente Luca Scalera, uno dei migliori in questo campionato. Domani la prima sfida dell’ultima giornata sul campo del Castenaso, mentre sabato è in programma l’ultima partita della regular season allo stadio “Cavalli”, succosa anteprima dei play-off che scatteranno il prossimo fine settimana. L’ultima giornata sarà decisiva per stabilire chi tra parma e San Marino entrerà ai play-off come terza e chi come quarta. Ai sanmarinesi basterebbe però una sola vittoria nella doppia sfida con il Redipuglia. Proprio in vista della post season, la società ha ingaggiato un lanciatore comunitario che sostituirà l’infortunato Ozanich. Si tratta di Yulman Ribeiro, un passato a Bologna, San Marino e Godo. Sarà in campo già in questo week-end. Una mossa che non lascia spazio a dubbi circa la volontà del club: fare di tutto per raggiungere la finale e dare l’assalto al titolo. Poi toccherà allo staff tecnico indovinare la giusta gestione dei lanciatori che in questa stagione ha già creato più di un grattacapo, sia in campionato che in Coppa Di seguito i comunicati stampa della società sugli ultimi avvenimenti.

 

 

Il Nettuno infligge al Parma Clima la decima sconfitta stagionale, difende il secondo posto in classifica e recupera i propri giocatori dopo lo sciopero della scorsa settimana. Dall’altra parte il Parma cade nuovamente tra le mura amiche (2 a 8 il finale) e vede ulteriormente ridursi il margine di vantaggio nei confronti del Redipuglia, impegnato oggi in un doppio confronto con il Godo: per raggiungere i playoff senza avventurarsi in conteggi e previsioni sui risultati delle prossime giornate diventa ora necessaria una vittoria nel secondo match contro i laziali.

LA CRONACA

Il Nettuno si presenta all’appuntamento di Parma con tutti gli effettivi a disposizione: unici assenti Renato Imperiali e gli infortunati Morellini e Alvarez. Villalobos affida il monte di lancio a Ricardo Hernandez con Sparagna ricevitore e Mazzanti battitore designato.

Guido Poma recupera Koutsoyanopulos e Scalera che prendono il posto di Mercuri e Desimoni: contro i lanciatori mancini del Nettuno Sebastiano Poma e Paolini scendono al quinto e all’ottavo posto dell’ordine di battuta con Gradali DH: Casanova sfida il miglior attacco del campionato dopo l’ottima prova dello scorso fine settimana.

Dopo una ripresa di studio il Nettuno passa in vantaggio con un lunghissimo fuoricampo a destra del mancino Vasquez che porta a punto anche Ustariz, arrivato in prima grazie ad un lancio pazzo dopo aver girato a vuoto il terzo strike di Casanova.

Il Parma Clima reagisce e dimezza lo svantaggio al cambio di campo grazie ad un bunt valido di Poma, due basi per ball e un lancio pazzo di Hernandez. Il pitcher nettunese non è in grandissima serata ma il Parma Clima non ne approfitta: i ducali lasciano corridori in seconda e terza base con un solo out al terzo inning, perdono un corridore a casa base al quarto sottovalutando la potenza del braccio di Nicola Garbella che fulmina Scalera con un tiro perfetto e al quinto sfruttano solo parzialmente una situazione propizia generata dalle valide di Mirabal (doppio), Poma e Vinales.

Il Nettuno è molto più concreto e approfitta degli ormai immancabili errori difensivi parmigiani. Al quarto gli ospiti allungano fino al 4 a 1 capitalizzando un errore di tiro di Scalera, una delle tre basi per ball conquistate da Sparagna e un doppio di Noguera, bravo a battere al centro eludendo lo <shift> difensivo del Parma Clima.

L’ingresso in partita di Ruiz contribuisce a bagnare le polveri dell’attacco di casa che riesce a rendersi nuovamente pericoloso soltanto all’ottavo inning. Paolini batte un singolo al centro e Scalera viene colpito: Zileri ha sulla mazza la possibilità di riaprire il match ma sul primo lancio di Ruiz alza una corta volata che termina nel guanto del seconda base Noguera.

E’ il segnale di resa. Il Nettuno mette altri tre punti sul tabellone al nono inning grazie ad un homerun di Ustariz sul neo-entrato Nardi e blinda un successo che profuma di secondo posto.

Migliori in battuta Sparagna (1 su 1 con tre basi per ball), Angulo (3 su 4), Noguera (3 su 5) e Vasquez (2 su 4). In casa parmigiana note di merito per Mirabal (3 su 5), Sebastiano Poma e Zileri (entrambi a 2 su 4). Lanciatore vincente Hernandez, terza sconfitta stagionale per Casanova.

 

Il Parma Clima è nei playoff. La brillante vittoria contro il Nettuno nel secondo incontro del weekend e la contemporanea doppia sconfitta del Redipuglia a Godo hanno regalato alla squadra di Guido Poma l’accesso alla post season per il secondo anno consecutivo. Questa sera i ducali si sono pienamente riscattati sconfiggendo il Nettuno con il risultato di 8 a 7 al termine di una gara decisa dall’ottima prestazione sul monte di lancio di Mattia Aldegheri e dalla ritrovata capacità dell’attacco di concretizzare le occasioni create. Preoccupazione in casa nettunese per l’infortunio che ha costretto il lanciatore Taschini ad abbandonare il campo nel corso del terzo inning.

LA CRONACA

Sul monte di lancio va in onda l’annunciato duello tra Mattia Aldegheri e Paolo Taschini, osservati speciali dallo staff della nazionale in vista dell’amichevole di mercoledì 17 tra Italia e Parma Clima.

Villalobos cambia pochissimo rispetto alla formazione vincente di venerdì sera. Mazzanti gioca in terza con Rodriguez all’esterno sinistro e Nicola Garbella designato, Vasquez sale al sesto posto dell’ordine di battuta.

Molte le novità invece in casa Parma Clima. Guido Poma inserisce in formazione Mercuri, Desimoni e Grasso in sostituzione di Gradali, Scalera e Vinales e propone quattro battitori mancini (Desimoni, Paolini, Sebastiano Poma e lo switch hitter Mirabal) contro i lanciatori destri del Nettuno.

Gli ospiti si portano subito in vantaggio con due doppi di Rodriguez e Mazzanti ma poi devono subire il prepotente ritorno del Parma Clima. I padroni di casa confezionano il pareggio al secondo inning grazie ad un triplo di Koutsoyanopulos e ad una volata di sacrificio di Paolini e si portano in vantaggio nella seconda parte della terza ripresa. Taschini elimina Mercuri e Desimoni ma poi subisce due valide piuttosto fortunose da Zileri (doppio dietro la prima base) e Mirabal (palla che si ferma nell’erba davanti al terza base Mazzanti): il pitcher nettunese lancia uno strike verso Sambucci e poi chiede tempo portando la mano ai muscoli pettorali. Villalobos è costretto ad un cambio inaspettato e manda sul monte lancio Milvio Andreozzi: il rilievo laziale lancia quattro ball a Sambucci e poi subisce da Poma il doppio del sorpasso.

Il Parma Clima non si ferma e mette altri due punti sul tabellone al quarto sfruttando lo scarso controllo di Andreozzi ed un potente doppio lungo la linea di foul di capitan Zileri: ancora una volta la panchina ospite è costretta a cambiare il proprio lanciatore e utilizza Nicola Garbella per chiudere la ripresa. Il sesto punto è tutto merito di Aldo Koutsoyanopulos che, al quinto, strappa quattro ball, avanza in seconda grazie ad un sacrificio di Paolini, ruba la terza e segna sul tiro impreciso di Sparagna.

Dall’altra parte Mattia Aldegheri regali ai propri compagni cinque riprese di qualità nelle quali concede al potente attacco nettunese soltanto un punto, quattro valide e tre basi per ball: nel corso del sesto inning e dopo 93 lanci viene sostituito da Junior Oberto che chiude la ripresa con la preziosa collaborazione di Alex Sambucci.

Nella seconda parte della sesta ripresa il Parma Clima allunga fino all’otto a uno: le valide di Poma e Koutsoyanopulos permettono di completare il giro delle basi a Zileri e Mirabal, entrambi in base per ball. Il Nettuno però non si arrende. Al settimo la squadra di Villalobos ottiene tre valide contro Oberto e costringe la panchina ducale a chiamare a lavoro Mauro Schiavoni: con due out Angulo alza una volata che Mirabal non riesce a controllare e gli ospiti si portano a quattro lunghezze di ritardo. Schiavoni però non trema: l’italo-argentino lancia un ottimo ottavo inning (tre strikeout) e lascia a Rivera il compito di condurre in porto una fondamentale vittoria. Il closer mancino soffre, concede tre punti e tre valide agli ospiti ma chiude il match costringendo Vasquez ad un’inoffensiva volata al centro.

La prossima settimana il Parma Clima osserverà un turno di riposo, mercoledì 17 la partita amichevole con la nazionale

 

FESTA CON GLI AZZURRI

Parma ha abbracciato la nazionale italiana in un’anteprima del torneo di qualificazione olimpica che si terrà nel centro intitolato ad Aldo Notari nel prossimo mese di settembre. La partita amichevole tra gli azzurri e il Parma Clima si è conclusa con il successo della selezione di Gerali con il risultato di 6 a 4 al termine di dieci riprese nelle quali i due tecnici hanno dato spazio a tutti gli atleti a disposizione. Assenti nel Parma Clima i lanciatori Casanova, alle prese con un piccolo problema muscolare, e Schiavoni, rientrato in Argentina per disputare i giochi panamericani.

La gara, giocata con line-up di dieci giocatori e con numerose deroghe al regolamento, si è decisa nella seconda parte dell’ottava ripresa quando Federico Celli ha colpito un lunghissimo fuoricampo a sinistra contro Oberto cancellando l’iniziale vantaggio dei padroni di casa.

Il Parma Clima si era portato in vantaggio al terzo inning sfruttando le difficoltà del lanciatore Nicolò Clemente che ha concesso tre basi per ball, ha effettuato tre lanci pazzi ed ha subito un singolo al centro da Paolini: nella circostanza il pitcher bolognese non è stato neppure aiutato dalla difesa che ha commesso due errori con Reginato e Vaglio.

Nettamente a favore dell’Italia il conto delle valide (9 a 2) con Vaglio, Ferrini e Giovanni Garbella protagonisti delle prestazioni più convincenti.

 

Questo il tabellino dell’incontro

 

Parma Clima:     0 0 4  0 0 0 0 0 0  0 = 4

Italia:                0 0 0  0 0 2  0 4 0 0 = 6

 

Parma Clima: ES Flisi, ED Koutsoyanopulos (Desimoni), INT Mirabal (Chacon), BD Sambucci, EC S.Poma, 1B Vinales, 2B Paolini (Pomponi), RIC Grasso (Gradali), 3B Mercuri, BD Zileri (Alfieri), LAN Habeck (Nardi, Aldegheri, Oberto, Rivera). All. G.Poma

 

Italia: ED N.Garbella (Covati), BD Ferrini, 2B Vaglio, EC Celli, RIC Reginato, INT Epifano, ES G.Garbella, 1B Grimaudo, 3B Scalera, BD Deotto, LAN Palumbo (Maestri, Clemente, Crepaldi, Simone, Scotti, Di Raffaele, Brolo Gouvea, Coveri, Bassani). All. Gerali

 

Arbitri: Vimercati, Jacono, Palazzotto

 

Note

Battute valide: Parma Clima 2, Italia 9

Errori: Parma Clima 0, Italia 1

Rimasti in base: Parma Clima 3, Italia 9

Doppi giochi difensivi: Parma Clima 0, Italia 1

Fuoricampo: Celli da tre punti all’ottavo inning
Doppi: G.Garbella, Vaglio

 

Migliori medie battuta

Parma Clima: Paolini (1 su 3) .333; Vinales (1 su 4) .250

Italia: Vaglio (3 su 5) .600; Ferrini e G.Garbella (2 su 4) .500; Celli (1 su 3) .333;

Reginato (1 su 4) .250

 

Lanciatori

RL       SO       BB       BVC     CL       PGL

Palumbo                       1          1          0          0          0          0

Maestri                         1          2          0          0          0          0

Clemente                      0.1       1          3          1          0          2

Crepaldi                        1.2       3          0          1          0          0

Simone                         1          2          0          0          0          0

Scotti                           1          0          0          0          0          0

Di Raffaele                    1          2          0          0          0          0

Brolo Gouvea (V)           1          2          1          0          0          0

Coveri                          1          0          1          0          0          0

Bassani                         1          1          0          0          0          0

Habeck                          2          3          1          1          0          0

Nardi                            2          2          1          1          0          0

Aldegheri                      1.2       2          3          3          0          2

Oberto (P)                     2          3          0          3

 

RIBEIRO AL PARMA

 

Il Parma baseball comunica di aver raggiunto un accordo con il lanciatore destro Yulman Ribeiro fino al termine dell’attuale stagione agonistica. Ribeiro, nato a Caracas il due ottobre 1985, vanta la doppia cittadinanza venezuelana e portoghese e potrà essere schierato nelle partite in cui è previsto l’utilizzo dei lanciatori stranieri e comunitari. Il nuovo pitcher del Parma Clima si è formato in Venezuela e nella stagione 2008 ha esordito nel baseball europeo con la formazione spagnola del Viladecans: dal 2009 al 2017 è stato protagonista nei campionati italiani con la divise di Bologna, San Marino, Godo, Novara e Fiorentina.

 

Queste le sue statistiche nel campionato italiano.

 

2009 – Bologna – 8 vinte, 3 perse, pgl 2.88

2010 – Bologna – 2 vinte, 2 perse, pgl 4.22

2011 – Bologna – 1 vinta, 2 perse, pgl 0.98

2012 – San Marino – 2 vinte, 3 perse, pgl 1.57

2013 – Godo – 4 vinte, 1 persa, pgl 2.59

2014 – Godo – 1 vinta, 3 perse, pgl 5.14

2015 – Godo – 0 vinte, 2 perse, pgl 2.12

2016 – Novara – 0 vinte, 4 perse, pgl 3.70

2017 – Fiorentina (serie A federale) – 3 vinte, 3 perse, pgl 1.77

 

Nel 2018 e nel 2019 Ribeiro ha giocato nella Division de Honor spagnola con gli Astros di Valencia: nella stagione appena conclusa è risultato il sesto lanciatore della lega con un record di sette vittorie e tre sconfitte ed una media pgl di 3.65. In 66.2 riprese ha concesso 73 valide e 17 basi per ball ed ha ottenuto 69 eliminazioni al piatto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome