Dopo la sospensione all’inizio del sesto inning dell’incontro d’esordio contro il Sudafrica, causa temporale, gli azzurri hanno colto ieri sera a Bologna il primo successo nel torneo di qualificazione olimpica, superando per 5-1 la Repubblica Ceca, al termine di un match più complicato di quanto non dica il risultato. In svantaggio nella parte alta del primo inning, la squadra guidata da Gerali ha trovato immediatamente il pareggio con una volata di sacrificio di Colabello che, poi, al terzo ha sparato un gran fuoricampo a sinistra da tre punti, con il quale ha permesso all’Italia di scavare il solco. Al resto ci ha pensato un’ottima difesa, che ha aiutato il partente Palumbo in più di un’occasione, sbrogliando la situazione in riprese potenzialmente molto pericolose. Allungato sul 5-1, sono stati i rilievi Pugliese e Pizziconi a mettere in ghiaccio la vittoria.

Stamani c’era da completare l’incontro con il Sudafrica, partendo dal 4-4 con un out del sesto attacco azzurro, squadra ospite. Per quattro inning nessuna delle due squadre è riuscita a segnare, è stato necessario ricoirrere al Tie-break per designare un vincitore: l’Italia nel suo attacco ne segna addirittura sei, tre sul gran fuoricampo di Federico Celli, il Sudafrica nemmeno uno, “aiutato” anche da un’errore clamoroso dell’arbitro di base che, con le basi piene e zero eliminati nell’attacco sudafricano, non vede che la “spizzata”, all’interno  del box di battuta colpita da Ebherson, rimbalza contro il corpo del battitore e sarebbe foul, lasciando tra l’incredulità generale che l’Italia completi un clamoroso triplo gioco casa-terza-seconda-prima. Difficilmente, in ogni caso, il Sudafrica sarebbe riuscito a recuperare, ma è andata meglio così…

Questa sera la sfida contro Israele assume le sembianze di una vera e propria finale: entrambe sono a punteggio pieno, con la differenza che Israele ha già battuto Spagna e Olanda, pertanto vincendo anche contro gli azzurri solo un cataclisma potrebbe tenerla fuori dalle Olimpiadi, mentre per l’Italia, opraticamente obbligata a vincere, resterebbero comunque le due sfide con iberici e tulipani. E…occhio ai punti fatti e subiti….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome