Sfumata l’opportunità di salire di categoria con la sconfitta nella serie finale dei play-off, lo Junior Parma ha già iniziato la preparazione invernale in vista del campionato di serie B 2018 con un roster, ancora in via di completamento, decisamente rinforzato, in termini di qualità e di esperienza.

I primi due, importantissimi, rinforzi riguardano il monte di lancio: Francesco Corsaro e Federico Baisi. Per quanto riguarda il primo, si tratta di un ritorno nella società di appartenenza dopo sei stagioni tra IBL e A federale, ricche di soddisfazioni. Dopo l’esperienza in IBL con la società maggiore della città, Corsaro ha militato per due campionati nella Farma Crocetta, uno a Sala Baganza e gli ultimi due a Collecchio. Ora il ritorno in via Parigi, diamante sul quale è cresciuto e ha disputato, con la divisa dello Junior alcune tra le sue migliori stagioni. In serie A2, dal 2005 al 2008 e poi in IBL2 nel 2010 e 2011, stagioni nelle quali è stato impiegato anche in Ibl1 dal Cariparma. Da lui il tecnico Begani si aspetta un importante contributo di esperienza nel lavoro di sviluppo dei giovani,mission principale della società.

Federico Baisi arriva dal Sala Baganza, società con la quale ha debuttato in serie A Federale e nella quale ha militato fino alla scorsa stagione. Nel 2017 è stato impiegato per sole 15 riprese, con 6 strike-out, 17 valide concesse e 16 punti guadagnati, per una media ERA di 9,60. Arriva in via Parigi, grazie anche ai buoni rapporti tra le due società, che hanno avviato nelle ultime stagioni una lunga serie di scambi. Desideroso di riscattare una stagione al di sotto delle aspettative, porta in dote entusiasmo e esperienza in un campionato di livello superiore. I due nuovi ingaggi, insieme alla conferma di Bettati e ai giovani prospetti, garantiscono al pitching staff la necessaria profondità e compensano alcune partenze,avvenute sia nella seconda parte della stagione, che in questa sessione di mercato.

Non dovrebbe più far parte del gruppo anche il ricevitore Bulgarelli, mentre è confermata la presenza dell’esterno Fabio Greci.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome